Il boom delle auto elettriche - Idir

Il boom delle auto elettriche

L’innovazione diventa sempre più green grazie alle auto elettriche, le macchine a propulsione elettrica, che utilizzano l’energia chimica immagazzinata in un serbatoio energetico costituito da una o più batterie ricaricabili. I bassi consumi, le altissime prestazioni e l’inquinamento prossimo allo zero, fanno dell’auto elettrica, l’ancora di salvataggio del mercato automobilistico e dell’ambiente. Molti costruttori le stanno progettando in grandi quantità e si comincia a pensare ad una produzione di massa. Un veicolo ogni sedici venduti nel mondo entro il 2020 sarà un modello a basse emissioni, caratterizzato quindi dalla tecnologia elettrica. A ipotizzare un tale scenario è uno studio effettuato da PricewaterhouseCoopers, che fissa verso un ipotetico 6,3% del mercato la quota che entro la fine del decennio sarà detenuta dalle auto elettriche.
Il 70% delle vetture elettriche del mondo sono concentrate in Norvegia Olanda ma sono comunque precedute da Stati Uniti e, dalla Cina – che sta cercando di incrementare la vendita di queste vetture, per far fronte all’inquinamento cittadino. Proprio in Cina è il più importante boom di numero di stazioni di ricarica: una rete che si è resa molto più capillare nel 2015, quando le colonnine sono aumentate del 350%: zone urbane, aree di sosta, stazioni di servizio lungo le autostrade… Qualsiasi cosa pur di incrementare la rete e poter così anche invogliare all’acquisto di questo genere di vettura. D’altronde, secondo gli esperti, questo è l’unico mezzo di trasporto la cui tecnologia ha fatto davvero passi in avanti, l’anno scorso, per contenere il riscaldamento globale.