Fari auto

Manutenzione primaverile: l’importanza del sistema di illuminazione

In questa serie di appuntamenti rivolti ai consigli per una corretta manutenzione dell’auto, ci siamo già occupati dei filtri abitacolo, dei liquidi presenti all’interno delle vetture e delle spazzole tergicristalli. Oggi è il turno del sistema di illuminazione, anch’esso potenziale vittima del freddo invernale. L’umidità e la ghiaia sparsi in inverno, infatti, potrebbero aver danneggiato i proiettori, opacizzando parabole riflettenti o incrinandone i cristalli.

Il sistema di illuminazione delle vetture inoltre, ricopre un ruolo primario per la sicurezza, soprattutto se pensiamo che il 25% degli incidenti è causato da carenza di visibilità. Dunque come fare per mantenere in buono stato il sistema di illuminazione dell’auto? Innanzitutto, è importante ricordare che le lampadine di entrambi i fari sono da sostituire ogni 50000 chilometri, o al massimo ogni due anni, meglio farlo con prodotti di qualità come le lampadine Bosch, Osram o Seven.

Oltre all’usura figlia del tempo, ci sono altri fattori che influenzano il sistema di illuminazione: l’opacizzazione dei vetri, gli urti sui proiettori e le infiltrazioni di polvere o acqua. Ecco un elenco dei sintomi che possono avvertirci della necessità di passare presso un’officina autorizzata per effettuare un controllo specialistico:

  • condensazione (infiltrazione d’acqua all’interno dei proiettori) o abbagliamento possono essere causati da crepe o rigature sui proiettori;
  • una progressiva perdita di luminosità e visibilità può significare l’opacizzazione o l’ossidazione degli specchietti;
  • abbagliamenti, perdita di luminosità, caduta e rottura del proiettore possono nascondere dei problemi di fissaggio;
  • lo scoppio o la rottura del filamento delle lampadine può essere dato dall’utilizzo di prodotti difettosi;
  • un abbagliamento fino a 20 volte maggiore o la diminuzione della visibilità di circa 30 metri con ogni probabilità sono dovuti ad una perdita di regolazione di 1° grado, rispettivamente verso l’alto o verso il basso.

Anche se molte delle operazioni di controllo e manutenzione sono di normale esecuzione per gli appassionati di settore, noi di IDIR consigliamo sempre di rivolgersi ad officine specializzate. Le officine Bosch Car Service, AutoCrew, Point Service e Dotcar, hanno a loro disposizione tecnici altamente qualificati che possono fronteggiare queste situazioni e anticipare pericoli maggiori, perchè, come ricordiamo sempre, una maggiore prevenzione significa più sicurezza e meno spese.