Batterie auto elettriche nissan

Batterie per auto elettriche, una nuova opportunità di lavoro

La fabbrica Nissan di Sunderland (Regno Unito) si conferma una fonte di posti di lavoro per il territorio. Nel 2013, con un investimento di 545 milioni di euro, ha iniziato a produrre auto elettriche generando oltre 2.000 posti di lavoro, sia in Nissan sia all’interno della filiera produttiva. La casa giapponese ha appena ribadito la propria fiducia nell’impianto annunciando ieri l’affidamento della produzione della futura generazione di batterie per i veicoli elettrici.

L’investimento stavolta è di 34,4 milioni di euro e garantisce 300 posti di lavoro altamente qualificati nel settore manifatturiero, assistenza e ingegnerizzazione. L’impianto è uno dei tre siti produttivi di batterie Nissan a livello globale e fornisce i componenti delle batterie per Leaf ed e-NV200, fabbricati presso lo stabilimento di Barcellona. Così la fabbrica di Sunderland si è trasformata nella più grande in Europa nel suo genere.

Un traguardo che è stato possibile grazie agli ottimi risultati di vendita ottenuti a livello globale. La Leaf, lo ricordiamo, è l’auto elettrica più venduta al mondo (ce ne sono più di 200mila su strada e solo nel 2015 ne sono state consegnate 43.651, di cui 15.630 in Europa). L’annuncio di ieri, conferma l’intento di Nissan di mantenere la propria posizione di leader globale ancora per molti anni.